Creare da soli il proprio sito web. Quale Cms scegliere?

Fate la vostra valutazione, Momit vi offrirà il massimo supporto per il servizio hosting.

Non bisogna essere necessariamente provetti programmatori per poter creare un sito web. Grazie a dei software ormai facilmente disponibili, molti dei quali open source e dunque gratuiti, è possibile realizzare la propria “casa digitale”. Anche chi ha iniziato a muovere i primi passi in questo ambito può cimentarsi senza troppe difficoltà. Basta avere un minimo di dimestichezza ma anche chi parte completamente da zero, grazie a guide online e ad una buona dose di creatività, potrà cimentarsi e veder nascere, giorno dopo giorno, il proprio progetto web. A venirci in aiuto ci sono i Cms, content management system, quello che potremmo definire un utile strumento per realizzare le pagine e i contenuti (anche multimediali) di un sito web. Ne esistono tanti, alcuni sono più performanti di altri o più intuitivi ed efficaci in base allo scopo o agli obiettivi da raggiungere. In questo articolo vi proponiamo una panoramica dei più utilizzati e diffusi.

I Cms

I Cms, quando vengono resi disponibili in modalità libera, nascono da progetti “community-based” a cui contribuiscono più programmatori permettendo di rispondere alle diverse esigenze. Vi sono anche Cms che invece non sono open source in quanto fanno parte dei software di proprietà e vengono resi disponibili tramite licenza da acquistare e senza la possibilità, per gli utenti, di poter accedere al codice sorgente. Va comunque ribadito che la scelta finale del Cms deve essere fatta partendo dall’obiettivo che si vuole raggiungere rispetto al progetto web che si intende realizzare. Se ad esempio si intende creare un sito blog con aggiornamenti continui e foto o altri file multimediali, converrà scegliere un Cms, come ad esempio WordPress, se invece si sta lavorando alla creazione di un e-commerce di medie e perfino grandi dimensioni, si potrà optare su Cms più orientati verso questa direzione, come Magento o Prestashop fermo restando che anche su WordPress è possibile installare un funzionale e-commerce così come su Joomla. Ecco alcune delle loro principali caratteristiche. Per tutti vale però una regola di base: occorre scegliere un hosting che sia in grado di garantire piena funzionalità e assoluta velocità. E, come vedremo più avanti, Momit grazie alle prestazioni del datacenter su cui opera, riesce a garantire un uptime pari al 100%.

WordPress

Il Cms più diffuso al mondo è senza dubbio WordPress. È molto semplice da installare, è performante in ottica Seo e grazie a migliaia di sviluppatori, esistono plugin (gratuiti e a pagamento con le versioni pro) che permettono di soddisfare le più disparate esigenze. Era nato soprattutto per i blog e la gestione di piccoli siti di notizie perché offriva una maggiore dinamicità in quella che sarebbe stata una home page in continua evoluzione. Ma grazie agli sviluppatori praticamente di tutto il mondo, sono state estese le varie funzionalità e anche i plugin sono divenuti numerosissimi, in grado di dare soluzioni a richieste sempre più specifiche e variegate.

E’ abbastanza intuitivo e facile da installare (sono pregi non indifferenti) per poi pian piano modellare il sito web attraverso i template e le varie funzionalità che si intendono prevedere. E’ molto personalizzabile ma va appunto ricordato che è un Cms partito per il “blogging” e resta più orientato verso questa prospettiva (e questo è uno dei difetti) anche se naturalmente resta una buona soluzione per realizzare siti vetrina, siti dinamici con aggiornamenti delle aree e anche per un piccolo (volendo anche medio) e-commerce, cioè il commercio online che negli ultimi anni è sempre più cresciuto, utilizzando ad esempio l’ormai notissimo plugin Woocommerce.

Joomla

Un’alternativa a WordPress è il Cms Joomla che, al contrario del suo “diretto” concorrente è decisamente meno adatto per essere scelto da chi intenda aprire un blog o un sito web con continui aggiornamenti. E’ sicuramente un Cms più evoluto e garantisce un ventaglio di soluzioni per rispondere efficacemente a richieste più specifiche, soprattutto nella “alberatura” del sito da realizzare, magari laddove è necessario prevedere ad esempio specifiche aree riservate o ancora sezioni con molteplici sottosezioni. Aspetti, quest’ultimi, che si possono in realtà realizzare anche con WordPress ma il più “robusto” Cms di Joomla permette di garantire un’efficacia maggiore. Oltre al sito vetrina o a quello dinamico, questo Cms si adatta maggiormente ad esempio nella realizzazione di portali più complessi. Di contro è probabilmente necessario avere qualche competenza in più per poter creare e gestire il sito. E questo è senz’altro un difetto perché è decisamente meno intuitivo di WordPress. Anche con Joomla è possibile realizzare una sezione e-commerce con l’inserimento di prodotti e con il raggiungimento di performance positive anche se in base al template scelto, a volte è l’aspetto estetico delle pagine web a farne le spese.  

Magento e Prestashop

Chi vuole invece cimentarsi nella realizzazione di un e-commerce più professionale, con all’interno un elevato numero di prodotti e con un traffico di utenti molto intenso può pensare di abbracciare un Cms ancora più “robusto” come Magento. Insieme a Prestashop, altro Cms adatto all’e-commerce, sicuramente permettono di creare un sito web più professionale e ricco di schede e sezioni. Ma anche in questo caso, come per Joomla e solo in parte anche Prestashop, occorre saperne un po’ di piu’ per realizzare i giusti settaggi oltre che per districarsi nei meandri del pannello di controllo.

Ottimizzazione seo

Scelto il Cms da installare, che ci consentirà di realizzare il sito web, resta da passare alla fase successiva, ovvero l’ottimizzazione per i motori di ricerca. L’obiettivo è farsi trovare da chi sta cercando un determinato argomento o uno specifico prodotto, visto che abbiamo parlato anche dell’e-commerce.

La Seo ci viene incontro. Significa Search Engine Optimization, ed è l’insieme di strategie e di strumenti da mettere in campo per ottimizzare e migliorare la visibilità del proprio sito internet all’interno dei motori di ricerca. Non bisogna soltanto stabilire i tipi di contenuti da inserire all’interno delle tante, a volte anche numerose, pagine di un sito internet, con testi sempre più accurati e con l’utilizzo di parole che possano essere “viste” dai motori di ricerca in risposta alle richieste degli utenti online. E’ infatti necessario anche “aiutare” i motori di ricerca in questo lavoro continuo in cui scandagliano miliardi e miliardi di pagine web. Ad esempio occorre realizzare la sitemap xml ovvero una mappa vera e propria che evidenzia le varie pagine del sito internet da dare in pasto al motore di ricerca in modo da trovarle e indicizzarle nel modo opportuno. Creata la sitemap va caricata sul motore di ricerca, ad esempio Google, attraverso la search console che è l’interfaccia che il motore mette a disposizione per analizzare le keyword ricercate oltre ad una serie di importanti dati da elaborare per migliorare la propria strategia anche in termini di contenuti da inserire sul sito.

E in quest’ottica diventa importante l’utilizzo dei meta tag così come la presenza dei cosiddetti url friendly, che potranno rendere ancora più performante il proprio sito web. Una componente significativa della Seo è data dai link building, cioè l’inserimento di link all’interno di articoli o pagine web per cercare di “scalare” le vette della Serp dei motori di ricerca. Una pratica che deve però fare i conti con i nuovi algoritmi dei motori di ricerca, Google in particolare. In passato più link si riusciva ad ottenere, più risultati si raggiungevano all’interno dei motori di ricerca. Per farlo si pagavano i siti web dove inserire i link. Ma questa pratica non è più ben vista dai motori di ricerca che dunque guardano con attenzione non più alla quantità ma alla qualità del link stesso, se cioè davvero è un link pertinente rispetto all’argomento trattato nell’articolo o nel testo della pagina web in cui è stato inserito. Insomma i motori di ricerca premiano più la qualità, e forse è anche giusto che sia così, piuttosto che la quantità di link generati, tra l’altro molto spesso artificialmente dietro un compenso.

Sempre per migliorare la nostra presenza in rete ci vengono in aiuto, anche per coloro che sono meno esperti, alcuni plugin che si occupano specificatamente della Seo. E’ il caso di SeoZoom la cui versatilità è decisamente interessante anche rispetto agli ultimi aggiornamenti di WordPress. Una volta installato abbiamo a disposizione una sorta di assistente che ci aiuta a migliorare le attività da svolgere per il lato Seo grazie a funzioni accessibili direttamente dal pannello di gestione del Cms. Un altro dei plugin più utilizzati, e che mira al raggiungimento dell’obiettivo Seo, è il plugin Yoast Seo. Ha delle funzionalità utili per la “disciplina della classificazione” e una volta installato interviene automaticamente andando a valutare la qualità dei contenuti inseriti, facendo un’analisi accurata anche dei meta dati, come nel caso del titolo, delle keyword, delle meta description.

Site Builder

Sono nati come visual editor per aiutare a sviluppare ed arricchire i contenuti all’interno dell’editor del Cms scelto. Ma negli ultimi anni le implementazioni sono state così significative da diventare dei super template in grado di gestire il controllo totale del Cms, facilitando dunque chi deve gestire il sito e offrendo una migliore esperienza anche ai navigatori finali. Tra tanti site builder sono sicuramente da segnalare Elementor, Yootheme, Oxygen, Divi, Wix. Ciascuno con le proprie caratteristiche, questi “costruttori di pagine” offrono facilmente la possibilità di creare e “modificare” il sito web anche semplicemente invertendo o trascinando alcune parti della pagina su cui si sta intervenendo e dunque senza la necessità di conoscere o scrivere codice di programmazione ma effettuando modifiche semplicemente con il “Drag&Drop”, la possibilità di trascinare e rilasciare all’interno della pagina alcuni elementi o widget. Lo si fa in modo visuale, senza pensare al codice di programmazione e seguendo un percorso decisamente intuitivo. I site builder offrono così un riscontro istantaneo rispetto ai risultati finali che sarà sotto gli occhi dell’utente navigatore. Basterà scegliere dove intervenire, spostare gli elementi, inserire il contenuto come testi o immagini e procedere facilmente alla personalizzazione guardando allo stile tra sfondo, colore, dimensioni. Elementor è molto potente e completo, un utilizzo decisamente facile ma di contro è un po’ pesante e rischia di rallentare la piattaforma scelta. Oxygen è un’alternativa da tenere in considerazione anche sotto l’aspetto delle performance Seo oltre che per la buona rapidità con cui si caricano i siti web che ne hanno previsto l’utilizzo. In comune con Yootheme c’è la struttura dei blocchi che è sviluppata attraverso i flexbox, per una gestione decisamente semplificata. Anche Divi e Wix permettono con la modalità “Drag&Drop” e con l’utilizzo di template preimpostati ma personalizzabili, permettono alle mani meno esperte di creare ottimi siti web.

Momit

Al termine di questa panoramica, rispetto alla quale svilupperemo in futuro altri approfondimenti, abbiamo compreso come poter realizzare un sito web può diventare anche semplice per chi non ha grandi conoscenze tecniche. Stabilita la piattaforma o Cms da utilizzare, scelto il template, individuati i plugin o selezionato il builder, siamo pronti a metterci in marcia per la realizzazione vera e propria del sito web. Resta l’ultima scelta da compiere, quella che si rivelerà la più importante: l’hosting che dovrà ospitare il sito web. Sul mercato esistono svariati provider e, al di là dei servizi realmente offerti, a volte ben differenti da quelli promessi, le proposte sono sempre più spesso al ribasso, perfino di qualche centesimo.

Momit offre un servizio hosting basato su due aspetti fondamentali che fanno parte della nostra mission aziendale: trasparenza da una parte, efficienza tecnica dall’altra. Un servizio professionale, affidabile, di alto livello perché basato su un’architettura di macchine solide e veloci, allocate all’interno del data center di Supernap Italia, che permettono di garantire sicurezza e performance dei sistemi. Il servizio hosting, basato su piattaforme Linux e Windows, adatto dunque a rispondere a tutte le esigenze di business, è sempre performante garantendo velocità e risposta efficiente. Grazie ai nostri tecnici è possibile ottenere il supporto per le configurazioni necessarie al proprio modello di business ma anche per un semplice blog personale o per scegliere la soluzione migliore rispetto ad una determinata esigenza. I prezzi? Sono la vera sorpresa. Contattaci e insieme sceglieremo il piano dedicato e più adatto al sito web, selezionando i nostri servizi, tra cui lo spazio complessivo, l’assistenza h24, il numero di Database o di caselle di posta elettronica necessarie, mentre backup giornaliero del sito e del database sono già inclusi nel servizio, così come la protezione antivirus che assicura la massima sicurezza al tuo sito web.

Tramite una consolidata rete di partner, Momit é anche la soluzione giusta per la realizzazione di siti web qualora non si abbiano le conoscenze tecniche o le competenze necessarie.

Infine uno sguardo ai giovani. Momit crede nelle nuove generazioni e nelle loro idee. Per questo abbiamo immaginato un piano completamente gratuito, su hosting Linux, con funzioni base e spazio a sufficienza per iniziare a muovere i primi passi nella realizzazione di un blog o di un piccolo sito amatoriale. Per saperne di più contattaci.

Link alla pagina del sito https://www.momit.eu/hosting/

Nessuno dei prodotti/servizi citati in questo articolo è correlato o sponsorizzato in nessun modo da Momit.

come costruire un sito web, differenza tra cms, joomla, magento, ottimizzazione SEO, prestashop, quale cms scegliere, wordpress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta sempre aggiornato

Dai un'occhiata al nostro blog per conoscere i nostri studi o le novità del settore.

Hai bisogno di assistenza?

Nella nostra pagina supporto puoi trovare tutte le informazioni di cui hai necessità


Viale Enrico Forlanini, 23 20134 Milano - P.IVA / C.F IT07634600964 - Tel. +39 02 87187306
Copyright © 2015 - 2020 MOMIT - All Rights Reserved