Creare da soli il proprio sito web. Quale Cms scegliere?

Fate la vostra valutazione, Momit vi offrirà il massimo supporto per il servizio hosting.

Non bisogna essere necessariamente provetti programmatori per poter creare un sito web. Grazie a dei software ormai facilmente disponibili, molti dei quali open source e dunque gratuiti, è possibile scegliere il cms più adatto alle proprie esigenze per realizzare la propria “casa digitale”.

Anche chi ha iniziato a muovere i primi passi in questo ambito può cimentarsi senza troppe difficoltà. Un minimo di dimestichezza aiuta, certo; ma anche chi parte completamente da zero, grazie a guide online e ad una buona dose di creatività, potrà cimentarsi e veder nascere, giorno dopo giorno, il proprio progetto web.

I Cms, content management system, vengono in aiuto: utili strumenti per realizzare le pagine e i contenuti (anche multimediali) di un sito web. Ne esistono tanti, alcuni sono più performanti, altri più intuitivi ed efficaci; tutto dipende dallo scopo o agli obiettivi da raggiungere. In questo articolo vi proponiamo una panoramica dei più utilizzati e diffusi.

I Cms

I Cms, quando vengono resi disponibili in modalità libera, nascono da progetti “community-based” a cui contribuiscono più programmatori. Vi sono anche Cms non open source, software di proprietà resi disponibili tramite licenza da acquistare; in questo caso gli utenti non hanno accesso al codice sorgente.

Va comunque ribadito che, per scegliere il Cms più adatto, bisogna partire sempre dall’obiettivo da raggiungere, dal progetto web che si vuole realizzare. Se, ad esempio, si intende creare un sito blog con aggiornamenti continui e foto o altri file multimediali, converrà scegliere un Cms come Worpdress o similari. Se invece si sta lavorando alla creazione di un e-commerce di medie e perfino grandi dimensioni, converrà scegliere un Cms più specifico, come Magento o Prestashop. Fermo restando che sia su WordPress che su Joomla è possibile creare un e-commerce funzionale. Ecco alcune delle loro principali caratteristiche.

A prescindere dal Cms scelto, una regola di base rimane sempre valida: occorre scegliere un hosting che sia in grado di garantire piena funzionalità e assoluta velocità. Come vedremo più avanti, Momit riesce a garantire un uptime pari al 100% grazie alle prestazioni del datacenter su cui opera.

Scegliere il CMS: loghi dei CMS più utilizzati

WordPress

Il Cms più diffuso al mondo è senza dubbio WordPress. È molto semplice da installare, è performante in ottica Seo e dispone di numerosissimi plugin (gratuiti e a pagamento con le versioni pro) che permettono di soddisfare le più disparate esigenze.

WordPress nasce per la creazione di blog e la gestione di piccoli siti di notizie perché in grado di offrire maggiore dinamicità per home page in continuo updating. Tuttavia, grazie al contributo di sviluppatori da ogni parte del mondo, sono state implementate nuove funzionalità. Anche i plugin sono divenuti numerosissimi, in grado di offrire soluzioni a richieste sempre più specifiche e variegate.

E’ abbastanza intuitivo e facile da installare, pregi non indifferenti! Una volta installato, anche la creazione del sito web è relativamente user-friendly: template e integrazioni snelliscono ulteriormente il processo di costruzione pur garantendo un alto grado di personalizzazione.

Va comunque tenuto a mente che si tratta di un Cms nato per il “blogging” che, in quanto tale, resta più orientato verso questa finalità. Oltre che per i blog, è una buona soluzione per realizzare siti vetrina e siti dinamici con aggiornamenti delle aree. Anche gli e-commerce medio-piccoli possono essere creati e gestiti su WordPress tramite plugin, come l’ormai notissimo Woocommerce.

Joomla

Un’alternativa a WordPress è il Cms Joomla. Si tratta di un Cms più evoluto che propone un ampio ventaglio di soluzioni efficaci per esigenze più specifiche. Al contrario del suo “diretto” concorrente è decisamente meno adatto per la creazione di blog o siti web con continui aggiornamenti.

Il punto di forza principale riside nella possibilità di costruire “alberature” complesse, con specifiche aree riservate o sezioni con molteplici sottosezioni. Aspetti, quest’ultimi, che si possono in realtà realizzare anche con WordPress ma il più “robusto” Cms di Joomla garantisce un’efficacia maggiore. Di contro, la sua natura poco intuitiva rende necessaria più competenza per il suo utilizzo.

Oltre al sito vetrina o a quello dinamico, questo Cms si adatta quindi maggiormente alla realizzazione di portali più complessi. È possibile realizzare una sezione e-commerce con l’inserimento di prodotti e con il raggiungimento di performance positive. In base alla scelta template, tuttavia, l’aspetto estetico delle pagine web potrebbe risentirne.  

Magento e Prestashop

Chi vuole ha bisogno di realizzare un e-commerce più professionale, con elevato numero di prodotti e un traffico di utenti molto intenso, può optare per Cms più solidi come Magento o Prestashop. Entrambi permettono di creare un sito web più professionale e ricco di schede e sezioni.

Anche in questo caso, specialmente in Magento, occorre saperne un po’ di più per impostare correttamente i settaggi e districarsi nei meandri del pannello di controllo.

L'importanza della velocità dei CMS
Mobile site speed optimization isometric landing page. Smartphone and computer desktop with speedometer on screen. Internet page quick traffic loading, engine plugin test 3d vector line art web banner

Ottimizzazione seo

Dopo la scelta del Cms, si passa all’ottimizzazione per i motori di ricerca, la SEO. L’obiettivo è farsi trovare da chi sta cercando un determinato argomento o uno specifico prodotto.

La Seo, Search Engine Optimization, è l’insieme di strategie e di strumenti da mettere in campo per ottimizzare e migliorare la visibilità del proprio sito internet all’interno dei motori di ricerca.

Una buona strategia SEO presuppone una scelta accurata dei contenuti da inserire all’interno delle pagine di un sito internet; è necessario impiegare parole chiave che possano essere “viste” dai motori di ricerca a partire dalle ricerche (query) degli utenti online.

Ma non solo. È infatti necessario “aiutare” i motori di ricerca nel loro continuo scandagliamento di miliardi e miliardi di pagine web.

Si realizzano dunque sitemap xml, ovvero mappe che che evidenziano le varie pagine del sito internet da dare in pasto al motore di ricerca per poter essere trovate e indicizzate nel modo opportuno. Le sitemap vengono poi caricate sui motori di ricerca: nel caso di Google, si opera attraverso la Search Console , un’interfaccia messa a disposizione degli utenti che permette anche di analizzare le keyword ricercate ed accedere ad una serie di importanti dati utili ad elaborare la propria strategia SEO.

Si utilizzano dei meta tag per migliorare la performance SEO del proprio sito web; ci si adopera per costruire solide strutture di link building, cioè la presenza di link all’interno di articoli o pagine web utile a “scalare” le vette della Serp dei motori di ricerca.

Una pratica, quella del link building, che deve però fare i conti con i nuovi algoritmi dei motori di ricerca, Google in particolare. In passato, più link si riuscivano ad ottenere, migliori i risultati all’interno dei motori di ricerca; ciò ha dato vita alla pratica poco ortodossa di “pagare” siti web esterni per far inserire link al proprio sito web. Oggi i motori di ricerca guardano con attenzione non più alla quantità ma alla qualità del link stesso, per esempio la pertinenza del link rispetto all’argomento trattato nell’articolo o nel testo della pagina web in cui è stato inserito.

Per migliorare la nostra presenza in rete vengono in aiuto anche alcuni plugin nati per l’ottimizzazione Seo. E’ il caso di SeoZoom la cui versatilità è decisamente interessante: una volta installato abbiamo a disposizione una sorta di assistente che aiuta a migliorare le attività lato Seo da svolgere tramite funzioni accessibili direttamente dal pannello di gestione del Cms.

Un altro dei plugin più utilizzati finalizzato allo stesso scopo è il plugin Yoast Seo. Ha delle funzionalità utili per la “disciplina della classificazione” e, una volta installato, interviene automaticamente. Yoast Seo valuta la qualità dei contenuti inseriti, fornendo un’analisi accurata dei meta dati – titolo, keywords, meta descriptions, etc.

Site Builder

Nascono come visual editor per aiutare a sviluppare ed arricchire i contenuti all’interno dell’editor del Cms scelto. Negli ultimi anni le implementazioni sono state così significative da diventare dei “super template” in grado di gestire il controllo totale del Cms. Oggi, i site builder facilitano (e non di poco) il lavoro di gestione sito, garantendo di riflesso una migliore esperienza di navigazione agli utenti finali.

Tra tanti site builder sono sicuramente da segnalare Elementor, Yootheme, Oxygen, Divi, Wix. Ciascuno con le proprie caratteristiche, questi “costruttori di pagine” offrono la possibilità di creare e modificare facilmente il sito web. Non è più necessario conoscere codice di programmazione. Le modifiche avvengono semplicemente con il “Drag&Drop” (la possibilità di trascinare e rilasciare all’interno della pagina alcuni elementi o widget); tutto ciò avviene in modalità “visuale”, secondo un percorso decisamente intuitivo.

I site builder offrono così un riscontro istantaneo del risultato finale che sarà sotto gli occhi dell’utente navigatore. Basterà scegliere dove intervenire, spostare gli elementi, inserire il contenuto come testi o immagini e procedere con la personalizzazione di stile.

Elementor è molto potente, completo e di facile utilizzo. Di contro è un tool pesante, che rischia di rallentare la piattaforma scelta.

Oxygen è un’alternativa da tenere in considerazione sotto l’aspetto delle performance Seo, oltre che per la buona rapidità di caricamento. In Oxygen, come in Yootheme, la struttura dei blocchi si sviluppata attraverso flexbox, il che garantisce una gestione dei contenuti decisamente semplificata.

Anche Divi e Wix permettono la creazione di siti web a mani poco esperte grazie alla modalità “Drag&Drop” e l’utilizzo di template preimpostati personalizzabili.

Servizi Momit

Abbiamo finora compreso che realizzare un sito web può diventare semplice anche per chi non ha grandi conoscenze tecniche. Stabilita la piattaforma o Cms da utilizzare, scelto il template, individuati i plugin o selezionato il builder, siamo pronti a metterci in marcia per la realizzazione vera e propria del sito web.

Resta un’ultima scelta da compiere, che si rivelerà la più importante: l’hosting che dovrà ospitare il sito web.

Sul mercato esistono svariati provider e, al di là dei servizi realmente offerti – a volte ben differenti da quelli promessi – le proposte sono sempre più spesso al ribasso, perfino di qualche centesimo.

Hosting Momit

Momit offre un servizio hosting basato sui due pilastri fondamentali della nostra mission aziendale: trasparenza da una parte, efficienza tecnica dall’altra. Un servizio professionale, affidabile e di alto livello perché basato su un’architettura di macchine solide e veloci; i nostri server, allocati all’interno del datacenter di Supernap Italia, sono in grado di garantire sicurezza e performance dei sistemi.

Il servizio hosting, basato su piattaforme Linux e Windows, adatto a rispondere a tutte le esigenze di business, è sempre performante, rapido ed efficiente. I nostri tecnici forniscono tutto il supporto necessario per le configurazioni idonee al modello di business desiderato, o semplici blog personali.

I prezzi? Sono la vera sorpresa! Contattaci e valuteremo insieme il piano dedicato e più adatto al tuo sito web. Potrai configurare un piano su misura selezionando i nostri servizi: lo spazio complessivo, l’assistenza h24, il numero di Database o di caselle di posta elettronica necessarie. Backup giornaliero del sito e del database e protezione antivirus sono sempre inclusi nei costi di servizio!

Altre opzioni Momit

Qualora tu non abbia il tempo o le conoscenze necessarie per realizzare da solo il tuo sito web, Momit ha una soluzione anche per te! Grazie ad una consolidata rete di partners esperti nel settore costruire la tua presenza digitale sarà un gioco da ragazzi.

A proposito di ragazzi… In Momit crediamo nelle nuove generazioni e nelle loro idee. Per questo abbiamo immaginato un piano completamente gratuito, su hosting Linux, con funzioni base e spazio a sufficienza per iniziare a muovere i primi passi nella realizzazione di un blog o di un piccolo sito amatoriale. Per saperne di più contattaci!

Nessuno dei prodotti/servizi citati in questo articolo è correlato o sponsorizzato in nessun modo da Momit.

come costruire un sito web, differenza tra cms, joomla, magento, ottimizzazione SEO, prestashop, quale cms scegliere, wordpress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta sempre aggiornato

Dai un'occhiata al nostro blog per conoscere i nostri studi o le novità del settore.

Hai bisogno di assistenza?

Nella nostra pagina supporto puoi trovare tutte le informazioni di cui hai necessità